Buon Natale!

Il regalo migliore

a volte arriva

quando e dove non te lo aspetti

 

  Così è stato quando è nato Gesù Cristo. Lui era il regalo per l’umanità che sarebbe dovuto nascere in una mangiatoia. Tramite delle persone normali e umili arrivò in modo inaspettato il Dio e Creatore come uno di noi. Arrivò nella carne per salvare peccatori persi e bisognosi come te e me.

  Quest’è la storia, ma per tanti di noi è semplicemente  una storia o una favola. Non ha niente a che fare con la vita reale e quotidiana e si pensa che probabilmente sia stata un’ invenzione d’uomo per le persone ignoranti di una volta. Così va il pensiero delle persone d’oggi giorno. Celebrare il Natale, ironicamente, va benissimo, perché a tutti piace festeggiare, prendere le ferie, mangiare bene, stare con famiglia e ricevere dei regali. Celebrare Gesù invece sembra strano. E’ scomodo perché così facendo bisognerebbe naturalmente ammettere o che siamo dei peccatori che hanno bisogno di un salvatore o che siamo inconsistenti nel nostro credo. Ci dispiace riconoscere che siamo peccatori in bisogno di salvezza e con riluttanza ammettiamo che la celebrazione del Natale ci piace mentre il suo punto centrale, Gesù, non ci piace. Meglio non parlarne!! Così ragioniamo. Ma dobbiamo essere davvero così? Perché siamo inconsistenti e confusi per quanto riguarda il Natale? Spero che la seguente breve spiegazione ti possa aiutare.

 

  Natale è davvero una celebrazione di Gesù il Salvatore, ma non per tutti. È per quelli che riconoscono (usando il buon senso e anche la scienza) che il mondo non è iniziato dal niente (perché niente viene da niente) ma ha avuto invece un Creatore.

 

 Natale è una celebrazione per chi è perdonato da tutti i suoi peccati e per chi ha la salvezza e la vita eterna, per grazia, mediante la fede in Gesù. In altre parole, Natale è una celebrazione di Gesù per il vero Cristiano.

 

 Perché? Perché il vero Cristiano riconosce che tramite le sue proprie opere e/o buon comportamento non otterrebbe mai la salvezza e vita eterna. Il vero Cristiano comprende il Vangelo, cioè che Gesù ha vissuto una vita perfetta che noi non riusciremmo mai a vivere e poi ha subito, al posto nostro, la morte che spettava a noi; l’innocente sacrificato per i colpevoli.

 

  Il Salvatore Gesù nacque e poi morì per te e per me. Dopodiché risuscitò e ora vive e continua a salvare e accrescere la Sua chiesa: Il gruppo di persone salvate che vivono in tutto il mondo per onorare Dio.

 

 Gesù è il regalo più prezioso nel mondo, ma è anche quello più rifiutato. Lui è il regalo inaspettato che viene offerto personalmente a te e a me con l’amore di Dio Padre, il nostro Creatore.

 

  L’apostolo Giovanni lo spiegò così dicendo nel suo Vangelo nel capitolo 1 versetti 12-13:

È venuto in casa sua e i suoi non l'hanno ricevuto; ma a tutti quelli che l'hanno ricevuto egli ha dato il diritto di diventare figli di Dio, a quelli cioè che credono nel suo nome, i quali non sono nati da sangue, né da volontà di carne, né da volontà d'uomo, ma sono nati da Dio.

 

  Durante il suo ministero Gesù spiegò ad un dottore della legge che nessuno può essere salvato se non è nato di nuovo.

In verità, in verità ti dico che se uno non è nato di nuovo non può vedere il regno di Dio.

(Giovanni 3:3).

 

  Questo dottore si chiamava Nicodemo e non riuscì a capire quest’ insegnamento di Gesù, almeno non in quel momento. Anche gli Apostoli hanno insegnato su questo tema chiamandolo pure la rigenerazione: L'opera speciale dello Spirito Santo che è necessaria sopra ogni cosa per la salvezza. Quest’opera avviene solamente quando una persona ascolta la Buona Notizia ossia il Vangelo  (ciò che stai ascoltando e ricevendo adesso) e poi crede in Dio. L’evidenza di questa nuova nascita è un nuovo e vero amore per Dio, un odio del peccato, un ravvedimento, una fiducia nell’opera di Cristo sulla croce volta a pagare il tuo debito contro Dio, la pace di Dio e naturalmente la gioia della salvezza. Chi crede nel messaggio davvero riceve nel cuore il dono migliore della vita: Cristo stesso.

Esaminatevi per vedere se siete nella fede; mettetevi alla prova. Non riconoscete che Gesù Cristo è in voi? A meno che l'esito della prova sia negativo. 

2 Corinzi 13:5

 

Tu, cosa farai con questo regalo?

Lo rifiuterai come la maggioranza?

Oppure lo aprirai per scoprire di più il contenuto?

 

 Forse questo breve messaggio della Buona Notizia che è il centro del Natale ti è arrivato in modo inaspettato. La mia preghiera per te è che quest’anno gli occhi del tuo cuore possano comprendere il vero significato del Natale  e che tu possa trovare l’unico regalo che può cambiare la tua vita e darti vera vita una volta e per sempre. Il regalo è il vero Gesù nato e dato in modo inaspettato per quelli che bramano la salvezza e la vera.

© 2018-2019 by Chiesa Vera Vita 

chiesaveravita.ve@gmail.com

 

t. 041 894 1782

c. 327 283 5064

Chi ha il Figlio ha la vita; chi non ha il Figlio di Dio, non ha la vita.   - 1 Giovanni 5:12

  • Chiesa Vera Vita su Soundcloud
  • Chiamata di Vera Vita
PMc_logo.round.png

I nostri partner:

RGF01.png